martedì 6 dicembre 2016

Swap autunno 2016

Recentemente si è concluso uno swap a tema Autunno, organizzato sul forum Isola creativa.   La mia abbinata segreta era Assia e per lei ho lavorato all'uncinetto a forcella questo coprispalle.




Nel pacco ho aggiunto anche la piccola lanterna a forma di zucca che vedete nella foto che Assia mi ha gentilmente concesso di utilizzare sul mio blog. Eh sì, perché io, avendo la testa chissaddove,  ho dimenticato di fotografare il mio lavoro prima di spedirlo.

Non posso indicarvi un tutorial ben preciso per il coprispalle, in quanto l'ho lavorato semplicemente ispirandomi a questa foto e ricordandomi degli insegnamenti di Nella al mini corso seguito durante il meeting di Capo d'Orlando a maggio scorso.

A mia figlia è piaciuta tanto che ha deciso di imparare la tecnica e di farselo uguale. Guardate come le è venuto bene!
Ormai si è appassionata a diverse tecniche creative e mi segue sempre più spesso nel creare handmade a maglia o all'uncinetto, specialmente se si tratta di capi da sfoggiare. e allora ho deciso di dedicarle una nuova etichetta su questo blog: i lavori di Irene. Spero che ne vedremo delle belle!

Tornando allo swap, io invece ho ricevuto il mio pacco da Rosy.  Conteneva questa carinissima insegna: 

questo delizioso biglietto:

e una tazza personalizzata per me con una scritta che faceva riferimento ai miei hobbies preferiti: la maglia e l'uncinetto. Purtroppo però la tazza è arrivata rotta e mi è dispiaciuto tantissimo perché Rosy l'aveva decorata con le sue mani proprio per me, esattamente come aveva fatto con l'insegna e il biglietto. Che peccato! E dire che era stata confezionata con ogni cura. Non si può certo dire che il pacco sia stato trattato con la stessa cura da Poste Italiane.

E adesso ci si prepara per il prossimo swap che sarà a tema natalizio e si svolgerà sia in versione postale, sia in presenza al meeting di Natale.  Sì sì, già  da tempo si sta organizzando il prossimo incontro e si svolgerà a Palermo il 18 dicembre. E, com'è ovvio, non vedo l'ora di incontrare di nuovo le mie amichediforum.

giovedì 1 dicembre 2016

Calendario dell'Avvento 2016

E anche quest'anno, sul forum Isola creativa, si parte con lo specialissimo Calendario dell'avvento che ci accompagnerà da oggi fino a Natale. Ecco il logo dell'iniziativa. 
Ogni giorno, dal 1 al 25 dicembre apriremo una finestrella di questo bel collage e ci troveremo dentro un po' di spunti creativi nelle tecniche che più ci piacciono, ovviamente tutti ispirati al Natale. Saranno tutti free e sarà sempre citata la fonte. Ci saranno ottime idee per regali natalizi handmade, per la decorazione della casa, per la tavola delle feste e ricette per i menu,  per confezionare i pacchi regalo...e chi più ne ha più ne metta.

Ogni anno quest'iniziativa rende ancora più piacevole aprire il forum ogni mattina per ritrovarci insieme ad ammirare i vari progetti e a commentare a più non posso. Sì, perché anche quest'anno, subito dopo Natale, sarà effettuato un sorteggio fra tutte coloro che avranno commentato i  post del Calendario. Il regalo finale sarà realizzato da Rosy, mentre le varie finestrelle saranno allestite a turno da me e da alcune moderatrici del forum.

Il Calendario  è aperto a tutti quindi, con grande piacere, invito tutti i lettori del mio blog a partecipare. Vi aspetto!

Buon Avvento creativo a tutte!


giovedì 3 novembre 2016

Scialle Peipponen di Heidi Alander, finito e indossato.

Beh, dovrei dire provato., perché per indossarlo c'è ancora tempo, visto che qui siamo ancora in estate. Oggi c'è stato un sole caldissimo! Ma il mio scialle Peipponen è pronto per i primi freddi che arriveranno...probabilmente a gennaio, ma arriveranno.
Ed eccolo qua, appena liberato dagli spilli, il fringuello (Peipponen in finlandese) appoggiato su un alberello del mio giardino.



E qui ve lo mostro  appoggiato sulle mie spalle, così da poterne apprezzare meglio le dimensioni. 

Vi piace?

Scialle Peipponen di Heidi Alander, lavorato con misto lana merinos e ferri circolari n. 4,5.
Traduzione in italiano del pattern, eseguita da me, disponibile in questa pagina.


Prossimamente vi mostrerò gli scialli Peipponen lavorati dalle mie colleghe di KAL sull'Isola creativa.

martedì 1 novembre 2016

Scialle Peipponen, storia di un kal.

Vi ho già parlato dello scialle che ho sui ferri in questo post e dopo un mese esatto dall'inizio del Kal (knitting along, cioè lavoro a maglia fatto in gruppo) sul forum Isola creativa che ha visto me e le altre amiche appassionate knitters portare avanti insieme questo bellissimo lavoro aiutandoci a vicenda a superare le difficoltà incontrate, sono orgogliosa di dirvi che........il fringuello è volato giù dai ferri! Sì, perché Peipponen significa proprio fringuello in finlandese, la lingua di Heidi Alander, la bravissima designer autrice del pattern.
Al momento si è posato sul tappetino di gomma che uso per bloccare i miei lavori e io l'ho imprigionato, ancora umido, con centinaia di spilli che lo hanno messo in forma ad ali spiegate e gli impediranno di volare per qualche giorno. 
In attesa di mostrarvelo quando sarà pronto per prendere il volo, vi faccio vedere le foto delle varie fasi del lavoro, cioè le varie tappe in cui è stato articolato il kal per le amiche del forum.

Seconda tappa

Questa tappa prevedeva l'esecuzione del primo punto traforato, uno zig zag molto lineare. Quattro ferri a maglia rasata separano questo punto dal successivo. Contemporaneamente prosegue la sequenza di aumenti, prevista dal pattern, che dà origine alla forma a mezzaluna dello scialle.


Terza tappa

Con la terza tappa inizia il secondo punto traforato della bordura: un vero e proprio pizzo! In questa fase è stata necessaria la massima attenzione per evitare di perdere qualche punto. Sarebbe stato davvero difficile rimediare all'errore. A meno che non si fosse disposte ad utilizzare una lifeline (video tutorial) di tanto in tanto. Lavoro rognosetto, ma che permette di non perdere tanto lavoro già fatto a causa di un errore. 




Quarta tappa

La quarta tappa consisteva nel completamento del punto traforato intermedio. Infine quattro ferri a maglia rasata diritta separano questo raffinato pizzo dal bordo traforato finale.

Quinta e ultima tappa

Ed ecco che siamo arrivate al pizzo finale. Anche qui il punto consiste in dei zig zag ripetuti in sequenza. In questa foto vedete la prima chiusura che ho eseguito. Non era quella spiegata da Heidi nel suo pattern, ma una chiusura all'uncinetto. Ne ero abbastanza soddisfatta, ma poi, una volta finito lo scialle, mi sono accorta di un errore nell'ultimo ferro traforato e quindi ho dovuto scucire la chiusura e gli ultimi due ferri per correggere l'errore. Non sarei stata capace di tenermi lo scialle con quell'errore.  Una volta ripresi tutti i punti (infinitiiiiiiiii!!!!) ho finito nuovamente lo scialle, ma questa volta ho preferito una chiusura semplice ai ferri. Ho tenuto il lavoro morbido, altrimenti il bloccaggio sarebbe stato difficile.




Ed ecco il Peipponen finito! Ma come vedete è tutto arricciato. E'assolutamente necessario un bel bloccaggio.

Dopo un veloce lavaggio con detersivo delicato e un risciacquo finale in acqua e un po' d'aceto (mai usare ammorbidenti con la lana. Contengono siliconi che alla lunga rovinano le fibre), ho fatto colare l'acqua con questo super tecnologico sistema...

...poi ho avvolto lo scialle bagnato in un  asciugamano di spugna per asciugare l'eccesso di umidità e poi, armata di spilli d'acciaio (mi raccomando! Gli spilli che non sono d'acciaio, a contatto con l'acqua,  arrugginiscono e rovinano i lavori)  e di santa pazienza, ho appuntato prima il bordo superiore tirandolo per bene e poi il bordo inferiore, punta per punta, cercando di dare una forma semicircolare quanto più possibile regolare.


E adesso non resta che aspettare che il fringuello si  asciughi e sia pronto per spiccare il volooooooo!!!!! Un fringuello mica tanto piccolo eh! L'apertura alare mentre è bloccato è di 2 metri e 4 cm. Una misura di tutto rispetto che all'inizio non mi aspettavo di ottenere.

Presto quindi potrete vedere il Peipponen shawl bell'e pronto. E io non vedo l'ora, non appena l'autunno si deciderà ad arrivare in Sicilia, di avvolgermelo orgogliosamente sulle spalle. Cosa che, immagino, non vedono l'ora di fare anche le mie compagne di kal: Annalisa, Dolcezzedimamma, Chiara, Floriana, Alessia, Loredana...

venerdì 28 ottobre 2016

Ancora scosse!



Un'altra ferita si è aperta nel centro Italia. Un'altro terribile terremoto ha distrutto interi paesi e ha costretto gli abitanti a lasciare il posto dove avevano vissuto fino a quel momento. Ringraziando il Cielo non ci sono state vittime. Le scosse stavolta non sono state di notte e questo ha sicuramente aiutato. Inoltre il territorio colpito, tra l'Umbria e le Marche, non è nuovo a disastri del genere e con l'ultima ricostruzione un minimo di prevenzione antisismica l'avranno pur fatta.
Già...la prevenzione. Quand'è che in Italia ci si renderà conto che la prevenzione anti sismica è una priorità? Quante morti e distruzioni ci dovranno ancora essere perché anche noi, come il Giappone, la California, il Cile...impariamo a convivere con i terremoti senza subire troppi danni e perdite di vite umane?
Esprimo tutta la mia solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma, che adesso devono prepararsi ad un lungo e pesante inverno fuori dalle loro case, lontano dalla propria terra. 

giovedì 13 ottobre 2016

Kal Peipponen shawl wip, ovvero lavoro in corso

Il kal (che significa knitting along, ovvero un lavoro a maglia fatto in gruppo) che ha per oggetto lo scialle Peipponen di Heidi Alander (la mia traduzione autorizzata del pattern è disponibile qui) è cominciato e giunto alla seconda tappa. Sull'Isola creativa è tutto uno sferruzzare. Le iscritte al momento siamo nove, che non è poco trattandosi di un lavoro di un certo impegno. 
Vi mostro le foto del mio scialle alla fine della prima tappa, cioè della sezione a maglia rasata:

e alla fine della seconda tappa, cioè alla fine del primo  motivo traforato dei tre che compongono la bordura

Come vedete ho scelto un filato semplice, un misto merinos abbastanza sottile, in un colore unico e senza sfumature,  perché potesse valorizzare al massimo i punti traforati. 
St usando ferri circolari in bamboo n. 4,5 e il lavoro procede speditamente nonostante i punti aumentino vertiginosamente via via che si lavora. 

Appuntamento al prossimo wip, anche se non ho solo questo lavoro per le mani, quindi non è escluso che prima vi mostri qualcos'altro. Vedremo...

domenica 9 ottobre 2016

Sal Natale in Costruzione: campanella all'uncinetto

Come vi ho già detto qui, è in corso sul forum Isola creativa un bel sal che ci sta accompagnando per tutto l'anno: Natale in costruzione. Ci siamo prefissate l'obiettivo di creare un ornamento natalizio al mese e ogni mese ha il suo tema. La tecnica invece è libera.
Io sono, manco a dirlo, terribilmente indietro. Figuratevi che ho finito da poco l'ornamento di marzo: una campanella. Però sono davvero soddisfatta di com'è venuta.



Ho usato cotone n. 16 e uncinetto n. 1. 
Lo schema l'ho trovato qui e per indurirla e metterla in forma ho seguito i consigli dati da Annarella in questo video.  Però ho usato 50% colla vinilica e 50% acqua e nient'altro e la campanella si è indurita benissimo. La colla asciugando diventa trasparente. Un consiglio: non usate mai spilli che non siano d'acciaio altrimenti si arrugginirebbero  rovinando il lavoro. Infine ho rifinito cucendo un nastrino a fiocchetto color avorio e oro in cima alla campanella e un cordino a coda di topo al quale ho appeso una perla come battaglio. Mi piace un sacco la mia campanella e non vedo l'ora di appenderla al mio albero di Natale.
E adesso, tra un lavoro a maglia, uno al'uncinetto e quache lavoro di cucito, devo trovare il tempo per realizzare gli altri ornamenti. Devo assolutamente mettermi in pari.

Buona domenica e a presto!